SACRA CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO


DECRETO

Il rito della consacrazione delle vergini è tra i più preziosi tesori della liturgia romana. Gesù Cristo infatti lasciò un dono tra i più eccelsi, quello della sacra verginità, come eredità alla sua Sposa. Avvenne così che fin dal tempo degli Apostoli alcune vergini consacrassero a Dio la propria castità, ornando ed arricchendo di mirabile fecondità il mistico corpo di Cristo.

La provvida madre Chiesa fin dalla sua prima età, come attestano i santi padri, ha sempre voluto confermare con una solenne preghiera di consacrazione il loro pio e arduo proposito. Questo rito, arricchito nel corso dei secoli con altre sacre cerimonie, perché più chiaramente significasse che le vergini consacrate sono immagine della Chiesa sposa di Cristo, fu accolto nel Pontificale Romano.

Scarica il Documento



NOTE TEOLOGICHE DELLA CEI SULLA CONSACRAZIONE DELLE VERGINI

(Dal Pontificale Romano)

1. Il carisma della verginità nel mondo o nella vita monastica, ha ritrovato nel nuovo rito della consacrazione delle vergini la sua espressione più antica e solenne.

L’unione sponsale tra Cristo e la Chiesa fondamento della verginità cristiana e del matrimonio
L'insieme dei gesti e delle preghiere offre una motivata occasione per una catechesi sul significato dell'esistenza cristiana come unione sponsale fra il Cristo e la Chiesa, che è fondamento sia della verginità consacrata che del sacramento del matrimonio.
La realtà che fonda il sacramento nuziale e quella che viene significata nelle mistiche nozze dell'Agnello, facendo parte di un unico mistero, si illuminano a vicenda e si sostengono nell'impegno di fedeltà perenne che la grazia del Signore rende possibile anche nella fragilità della condizione umana.

Scarica il Documento

PREMESSE AL RITO DELLA CONSACRAZIONE DELLE VERGINI

(Dal Pontificale Romano)

Natura e significato della consacrazione delle vergini
1. L ’uso, già noto nella Chiesa primitiva, di consacrare le vergini è all’origine dell’attuale solenne rito per esso la vergine diventa una persona consacrata segno sublime dell’amore che la Chiesa porta a Cristo, immagine escatologica della sposa celeste e della vita futura.
Con il rito della consacrazione la Chiesa da una parte intende manifestare quanto essa stimi la verginità, dall’altra vuole implorare sulle vergini l’abbondanza della grazia divina e l’effusione dello Spirito Santo.

Scarica il Documento

RITO DELLA CONSACRAZIONE DELLE VERGINI

(Dal Pontificale Romano)

11. È opportuno che la consacrazione delle vergini sia fatta nell’ottava di Pasqua, nelle solennità e tra queste soprattutto in quelle in cui si celebrano i misteri dell’Incarnazione del Signore, nelle domeniche, nelle feste della beata Vergine Maria o delle sante vergini.

12. In un giorno stabilito, prossimo al rito di consacrazione, o almeno il giorno prima, colei che deve essere consacrata vergine sia presentata al vescovo per un colloquio pastorale, come giusto che avvenga tra il padre e pastore della diocesi e una sua figlia.

Scarica il Documento

Questo sito utilizza i cookie per le sue funzionalità tecniche e di profilazione. Chiudendo questo banner e proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego; in alternativa è possibile personalizzare la loro configurazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy.