CONSACRAZIONE NELL’ORDO VIRGINUM DI FRANCESCA LEONI

Omelia di S.E. Mons. Beniamino Pizziol, Vescovo di Vicenza

Saluto tutti i fedeli dell’Unità pastorale di Breganze e Maragnole, i religiosi e le religiose, le due consacrate del Gruppo di coordinamento dell’Ordo virginum,l’arciprete mons. Giacomo Prandina, il vicario parrocchiale don Fabio Balzarin e gli altri sacerdoti, mons. Giuseppe Bonato, mons. Gianluigi Pigato, don Pietro Ruaro, che ha introdotto in Diocesi, prima in Italia, la consacrazione nell’Ordovirginum e ha scritto un libro apripista per altre diocesi.
Un saluto affettuoso a Francesca Leoni che oggi viene consacrata nell’Ordo virginum.
All’inizio di questa omelia, ritengo necessario spiegare il significato spirituale ed ecclesiale di questa consacrazione nell’Ordo virginum. L’Ordine delle vergini è una particolare forma di consacrazione vissuta nella Chiesa antica e ripristinata con il Concilio Vaticano II. Il rito della consacrazione riecheggia il dialogo sponsale tra Cristo sposo e la vergine sposa, che si consacra a lui, avvinta dal suo infinito e tenerissimo amore.
Questa singolare forma di consacrazione manifesta quanto grande e totalizzante sia l’amore di Dio, che chiama alcune sue creature ad essere segno visibile di una donazione esclusiva allo Sposo celeste.
Le letture, che abbiamo proclamato e ascoltato, ci aiutano a comprendere ancor meglio il significato della consacrazione di Francesca, che affonda le sue radici nel mistero pasquale di Cristo, nel quale tutti noi siamo stati innestati mediante il Battesimo.

Scarica il Documento

Questo sito utilizza i cookie per le sue funzionalità tecniche e di profilazione. Chiudendo questo banner e proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego; in alternativa è possibile personalizzare la loro configurazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy.